• + 39 366 875 7570
  • Assistenza Whatsapp
  • Registrati
  • Accedi
  •      简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol

Cinque alternative a Nautilus e Royal Oak

Dr. N

Se si gradisce l’estetica delle creazioni di Gerald Genta ma non si può o non si vuole spendere una cifra pari a un piccolo mutuo, vi sono molte alternative di qualità. Oggi vediamo le alternative al Patek Philippe Nautilus e all’Audemars Piguet Royal Oak sotto i ventimila euro.

Cos’hanno di speciale Nautilus e Royal Oak?

Gerald Genta ha disegnato orologi di altissimo livello in tutto il corso della sua carriera. L’uomo che ha ideato il mestiere di designer orologiero ha anche inventato un intero genere di orologi: quello degli sportivi in acciaio di lusso. Gerald Genta ha fondato questo genere, oggi di grandissimo successo, con orologi come il Patek Philippe Nautilus, l’Audemars Piguet Royal Oak e l’IWC Ingenieur.

Questo tipo di orologi sono contraddistinti da casse in acciaio nelle quali si innestano bracciali dallo stile ricercato, che contribuiscono a definire il carattere dell’orologio. Anche se col tempo sono diventate disponibili versioni del Nautilus e del Royal Oak dotate di cinturino, che non sfigurano certo esteticamente grazie alla bellezza della cassa, la categoria dell’orologio sportivo in acciaio di lusso continua a essere definita dall’alternanza fra superfici lisce e satinate, dalla presenza di un bracciale integrato o quantomeno che appare tale e dalla cassa di forma tonneau o comunque non tradizionale.

Dal momento che IWC ha scelto di cambiare lo stile dell’Ingenieur di Gerald Genta, chi vuole acquistare un orologio sportivo di lusso disegnato dal grande artista italo-elvetico deve necessariamente rivolgersi ai due suoi maggiori successi, Il Patek Philippe Nautilus e lAudemars Piguet Royal Oak. Il problema relativo a questi due orologi è molto semplice: i prezzi sono al di sopra del listino e la reperibilità è, per usare un eufemismo, difficoltosa.

Per questo abbiamo pensato di scoprire con voi le alternative al Patek Philippe Nautilus e all’Audemars Piguet Royal Oak in varie fasce di prezzo. Partiamo oggi con gli orologi di lusso sportivi eleganti in acciaio di ispirazione “Gentiana” a meno di ventimila euro.

Vacheron Constantin Overseas Automatico

L’ispirazione per questo modello viene dal Vacheron Constantin 222, un orologio lanciato nel 1977, in occasione dei 222 anni della prestigiosa maison. Attraverso gli anni le innovazioni stilistiche e tecniche si sono succedute, fino ad arrivare all’attuale Vacheron Constantin Overseas Automatico. La Croce di Malta, simbolo di Vacheron Constantin, viene qui ripresa nel bracciale e nel disegno della lunetta. La cassa in acciaio ha un diametro ampio, di 41,5 mm, ma la vestibilità è assicurata dall’equilibrato spessore di 11 millimetri. Il movimento a carica automatica, visibile attraverso il fondello in vetro, è di manifattura Vacheron Constantin e assicura all’orologio un’autonomia di sessanta ore. La particolarità dell’Overseas è che Vacheron Constantin lo fornisce con un sistema di sgancio rapido del bracciale che consente di sostituirlo con uno dei due cinturini forniti di serie dalla Casa, realizzati su misura per questo orologio.

Girard Perregaux Laureato

Il Girard Perregaux Laureato è un orologio di lusso dalle forme che richiamano, nell’ottagono, il Royal Oak e nel bracciale i rettangoli del Nautilus. Lanciato nella sua prima versione nel 1975, prende il nome dal suggerimento di un distributore italiano del marchio, il quale si ispirò al noto film con Dustin Hoffman. Originariamente provvisto di movimento al quarzo – fu proprio questo modello a introdurre per primo un oscillatore a 32.768 Hertz, da allora divenuto lo standard nei movimenti a regolazione elettronica -, il Girard Perregaux Laureato viene prodotto oggi con movimento meccanico a carica automatica di manifattura Girard Perregaux. Il Laureato è provvisto di raffinatezze tecniche come la massa oscillante in oro. Riconosciamo nel Girard Perregaux Laureato le linee di ispirazione anni Settanta, con un apporto di modernità dato dalla disponibilità di materiali come titanio, oro rosa, oro bianco oltre al classico acciaio. Il Girard Perregaux Laureato è disponibile in versioni da 34, 38, 42 e 44 mm di diametro, per la soddisfazione di tutti i polsi che ne apprezzino l’estetica.

Bulgari Octo Finissimo 

Quando, al volgere del terzo millennio, Bulgari acquisisce i marchi Gerald Genta e Daniel Roth, specializzati rispettivamente in design orologiero e movimenti meccanici, pochi si aspettano che dopo un decennio di lavoro verrà lanciata una collezione di orologi in grado di conquistare ben cinque record mondiali: la linea Bulgari Octo.

Il design del Bulgari Octo è caratterizzato dall’ottagono, figura cara al grande disegnatore Gerald Genta, che abbinata a stilemi ripresi dalla Basilica di Massenzio a Roma crea un affascinante connubio di estetica italiana e raffinatezza orologiera svizzera. Ma non è solo lo stile a contraddistinguere il Bulgari Octo: quasi in ogni sua versione, questo segnatempo di lusso infrange record su record per la sottigliezza dei suoi movimenti. Ben meritato è infatti il nome di “Finissimo” che questa versione del Bulgari Octo porta: il movimento automatico è infatti spesso appena 2,2 millimetri. Tra le alternative al Patek Philippe Nautilus e al Royal Oak di Audemars Piguet. il Bulgari Octo è quella che più porta con sé lo spirito pioneristico di quegli orologi, sia in termini di tecnica che di stile. Considerato che il Bulgari Octo Finissimo può inoltre vantare una discendenza diretta dai design del maestro italo-elvetico – pensiamo al Gerald Genta Octo Grande Sonnerie – nel campo stilistico, sicuramente chi si mette al polso questo orologio non fa una scelta rinunciataria. Anzi…

Chopard Alpine Eagle Large 

Questo modello ha le sue radici stilistiche nei primi anni Ottanta, con lo Chopard St. Moritz. Nello Chopard Alpine Eagle Large la lunetta fissata con viti conferisce all’orologio una presenza piuttosto importante al polso, anche più di quanto il diametro da 41 mm lasci intendere. Il bracciale integrato e le alternanze di superfici lucide e satinate creano un effetto che ben accompagna il quadrante dalla lavorazione soleil, ispirata, a detta del produttore, all’iride dell’aquila. Lo Chopard Alpine Eagle Large presenta inoltre una finestra del datario a ore quattro, realizzata con fondo scuro in modo da mantenere la pulizia estetica dell’insieme. Il movimento, di manifattura Chopard, assicura all’Alpine Eagle un’autonomia di 60 ore.

Piaget Polo G0A41002

Piaget è una Casa orologiera celebre per i suoi movimenti ultrasottili, pertanto è perfettamente appropriato che realizzi anch’essa un orologio sportivo di lusso sulle orme dei design di Gerald Genta. Il lavoro degli stilisti e dei maestri orologiai di Piaget ha permesso di contenere lo spessore del Piaget Polo a meno di 10 millimetri. Le forme fluide aiutano a celare all’occhio l’ampiezza dell’estesa cassa da 42 mm. L’ispirazione stilistica, nel caso del Piaget Polo, pare essere più quella del Nautilus che quella del Royal Oak: la lunetta priva di viti e il quadrante a righe orizzontali rammentano il primo Patek Philippe Nautilus. Il Piaget Polo referenza G0A41002 porta avanti con stile la tradizione di Piaget, azienda che con la sua combinazione di raffinatezza tecnica e stile innovativo ha saputo conquistare clienti come Sophia Loren, Jackie Kennedy ed Elizabeth Taylor.

 

Il nostro articolo dedicato agli orologi in stile Gerald Genta al di sotto dei ventimila euro finisce qui, ma non perdetevi le altre fasce di mercato, di futura pubblicazione. Nel prossimo articolo, scopriremo gli orologi in acciaio di lusso alternativi ai design di Gerald Genta a meno di diecimila euro.

Se vi è piaciuto questo articolo, continuate a seguirci leggendo il nostro Magazine!

 

Condividi l’articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on google
Share on telegram
Share on whatsapp

Vendi i tuoi preziosi al massimo del loro valore
(imparando a fotografarli)

Iscriviti alla Newsletter

Cerca il tuo orologio preferito