• + 39 366 875 7570
  • Assistenza Whatsapp
  • Registrati
  • Accedi
  •      简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol

Nuovi modelli Tudor 2021: le anticipazioni

Dr. N

Così come la “sorella maggiore” Rolex, anche Tudor presenterà i suoi nuovi modelli in formato virtuale presso Watches & Wonders a Ginevra il 7 aprile 2021. E così come per la “sorella maggiore” Rolex, anche per Tudor si è scatenato il toto-modelli. Abbiamo raccolto qui le indiscrezioni più interessanti sui nuovi modelli di una Casa, Tudor, che negli ultimi anni si è posizionata al centro della scena orologiera, coniugando innovazione meccanica e stilemi di matrice vintage.

Andiamo subito a vedere quali novità che ci si attende da Tudor per il 2021.

Tudor Black Bay 58 GMT

Il Tudor Black Bay 58  è, all’interno della fortunata linea Black Bay di Tudor, il modello che forse ha catturato di più l’attenzione del pubblico negli ultimi tempi. La volontà di Tudor di spingere ulteriormente sul tema del neo-vintage, ossia su orologi dallo stile ispirato al passato, ma in un contesto costruttivo moderno, con materiali, lavorazioni e componentistica aggiornati, è stata premiata da notevole successo. La cassa del Tudor Black Bay 58 è più sottile di tre millimetri e più stretta di due, rispetto a quella del Tudor Black Bay originario, garantendo una più agevole vestibilità.

Il modello GMT attuale di Tudor è realizzato sulla cassa più grande, quella del Black Bay “originario”: questo lascia un vuoto nella linea di Tudor che potrebbe essere colmato da un nuovo modello. Un Tudor Black Bay 58 con funzione GMT andrebbe incontro a quegli utenti che desiderano l’estetica del Tudor Black Bay GMT in un formato più “vestibile” come quello del Tudor Black Bay 58.

Tudor Black Bay GMT Coke

Non è certo un segreto che Tudor si ispiri, per i suoi modelli, ai successi passati della “sorella maggiore” Rolex. L’intera linea Tudor Black Bay ne è un ottimo esempio, ispirandosi allo stile dei Rolex Submariner e Rolex GMT degli anni Cinquanta e Sessanta.

La parentela stilistica fra il Rolex GMT d’epoca e l’attuale Tudor GMT

Uno dei modelli Rolex GMT particolarmente apprezzati dai collezionisti è la cosiddetta versione “Coke”, ossia con la lunetta nera e rossa, anziché blu e rossa come nell’immagine qui sopra. Si rammenta, per inciso, che la divisione in due colori della lunetta è volta a consentire la rapida identificazione, a colpo d’occhio, del secondo fuso orario come diurno o notturno.

Si aprono a questo punto varie possibilità:

  • Il Tudor Black Bay GMT “Pepsi” esce di produzione e viene sostituito da un modello identico, sempre su cassa “grande”, ma con ghiera “Coke” nera e rossa;
  • Il Tudor Black Bay GMT “Pepsi” rimane in produzione venendo affiancato da un modello identico, sempre su cassa “grande”, ma con ghiera “Coke” nera e rossa;
  • Il Tudor Black Bay GMT “Pepsi” rimane in produzione venendo affiancato da un modello nuovo, un GMT su cassa “piccola”, con ghiera “Coke” nera e rossa a distinguerlo ulteriormente dal “fratello maggiore” in blu e rosso.

Conoscendo Tudor, è probabile che, per non scontentare i “vecchi” clienti, scelga di affiancare il nuovo modello all’esistente. Trattandosi di una Casa che ci ha fatto vedere delle innovazioni interessanti e che non può permettersi, a differenza della “sorella maggiore” Rolex, di presentare meramente una differente colorazione di un modello esistente, ma che necessita sempre di modelli nuovi per catturare l’attenzione di nuovi clienti, se dovessimo puntare su una di queste opzioni punteremmo sulla terza, ossia sul nuovo Tudor Black Bay GMT 58 “Coke”.

Gli altri: Tudor Pelagos, Tudor Black Bay 36 e… il Ranger?

Una delle linee su cui Tudor potrebbe sparigliare è la Pelagos. Il Tudor Pelagos, apprezzato orologio subacqueo in titanio, potrebbe ricevere nuove colorazioni, inclusa la combinazione di ghiera e quadrante verdi presente nella ricostruzione qui sopra, presa da Internet. Un orologio che certamente potrà soddisfare chi gradisce l’estetica del Rolex Submariner 116610LV “Hulk” ma non è particolarmente desideroso di sborsare cifre elevate per mettersi al polso un “Hulk”. Altre novità nella linea Tudor Pelagos potrebbero riguardare la colorazione di cassa e bracciale: il titanio sabbiato è infatti una superficie che esteticamente ben si presterebbe a un rivestimento PVD.

Un altro settore in cui Tudor potrebbe presentare delle novità interessanti è la linea Tudor Black Bay senza data, nei diametri 32, 36 e 41 millimetri. Questo field watch attualmente equipaggiato con quadranti color nero, oro o blu potrebbe seguire le orme del Rolex Oyster Perpetual, recentemente rinnovato e dotato di quadranti di vari colori. Essendo Tudor un marchio che guarda alla clientela giovanile e collocandosi in una fascia di prezzo più accessibile rispetto ai Rolex, non è peregrino pensare a delle colorazioni vivaci per la linea Tudor Black Bay senza data.

Un orologio che Tudor ha sommessamente tolto di produzione recentemente è il Tubdor Ranger. Un bracciale forse non esteticamente indovinatissimo e delle misure abbastanza ampie hanno decretato lo scarso successo di questo modello, che però non è stato privo di punti di forza. Due delle caratteristiche più apprezzate del Tudor Ranger sono le sfere a freccia, che si differenziano dalle consuete “Snowflake” di Tudor, e il quadrante simile a quello del Rolex Explorer. Non si potrebbe quindi escludere che Tudor riporti in produzione il Ranger, magari con una riduzione del diametro, un movimento di manifattura Tudor e un bracciale con finali integrati alla cassa.

 

Se vi è piaciuto questo articolo, continuate a seguirci leggendo il nostro Magazine!

Condividi l’articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on google
Share on telegram
Share on whatsapp

Vendi i tuoi preziosi al massimo del loro valore
(imparando a fotografarli)

Iscriviti alla Newsletter

Cerca il tuo orologio preferito