• + 39 366 875 7570
  • Assistenza Whatsapp
  • Registrati
  • Accedi
  •      简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol

Gli orologi e la guerra – parte seconda

Nel precedente articolo, vi abbiamo raccontato come il Rolex Air-King e lo IWC Special Watch for Pilots sono diventati dei simboli dell’aviazione militare.

È il momento di scoprire quali orologi portavano al polso i militari che hanno combattuto la seconda guerra mondiale nelle trincee e negli abissi. Oggi Chronosect vi fa scoprire lo Hamilton Khaki Field e il Panerai Radiomir.

Hamilton Khaki Field

Hamilton è un’azienda americana famosa per i suoi orologi robusti ed economici. Oggi produce i suoi segnatempo in Svizzera ed è parte del Gruppo Swatch, ma all’epoca della seconda guerra mondiale Hamilton era uno dei maggiori produttori di orologi in circolazione. Quando lo sforzo bellico statunitense si fa ingente, anche Hamilton risponde alla chiamata alle armi, e realizza in grande serie orologi a carica manuale robusti, leggeri e affidabili. Il successo di questi modelli è tale che gli Stati Uniti continueranno a ordinarne, per le proprie truppe, fino alla guerra del Vietnam.

Il Khaki Field di Hamilton è l’orologio con cui l’azienda mantiene viva la tradizione dei suoi field watch. La qualità è molto più elevata di quella dei semplici orologi da fanteria di settant’anni fa, ma l’estetica e le dimensioni sono tutto sommato fedeli all’originale. Apprezzabile inoltre la scelta di mantenere un movimento meccanico a carica manuale, che trasmette le sensazioni degli orologi di un tempo.

Panerai Radiomir 1940

Panerai è un’azienda fiorentina che per gran parte del XX secolo ha fornito strumenti di precisione alle forze armate italiane. Il modello più legato alle gesta degli incursori della Marina Militare è il Radiomir 1940, un miglioramento del modello Radiomir 1936. A differenza del predecessore, questo Panerai presenta corona a vite e anse piene, assicurando impermeabilità e robustezza. Una curiosità storica: Panerai è l’unica casa orologiera a non aver venduto i suoi prodotti al pubblico per la maggior parte della sua storia. Infatti, sino a tutta la Guerra Fredda, il cliente unico di Panerai erano le Forze Armate italiane, e i suoi prodotti erano coperti da segreto militare.

A differenza dell’Hamilton Khaki Field visto poc’anzi, il Panerai Radiomir 1940 moderno è un orologio massiccio: la cassa, il cui diametro è di 42 o 45 millimetri a seconda della versione, sul polso si fa sentire. Non a caso, il testimonial più celebre di Panerai è l’attore italoamericano Sylvester Stallone, non certo un peso piuma. Le peculiarità di questo orologio però non sono solo nelle dimensioni. Questo Panerai vanta una riserva di carica di tre giorni, assicurata dalla presenza di un doppio bariletto.

 

 

Per non perdervi neppure un articolo del Magazine di Chronosect, ricordatevi di iscrivervi alla nostra newsletter, cliccando in fondo alla pagina!

Condividi l’articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on google
Share on telegram
Share on whatsapp

Vendi i tuoi preziosi al massimo del loro valore
(imparando a fotografarli)

Iscriviti alla Newsletter

Cerca il tuo orologio preferito