• + 39 366 875 7570
  • Assistenza Whatsapp
  • Registrati
  • Accedi
  •      简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol

Omega Speedmaster: una storia illustre

Abbiamo pubblicato un articolo sui tre migliori orologi di lusso da regalare a Natale. Uno di loro, l’Omega Speedmaster, ha una storia davvero interessante, che merita di essere raccontata.

Vediamo assieme in questo articolo perché l’Omega Speedmaster è un orologio così apprezzato dagli appassionati.

Omega Speedmaster: le origini e l’aspetto

L’Omega Speedmaster nasce, come molti modelli di successo dell’orologeria sportiva contemporanea, negli anni Cinquanta. Il suo disegno è particolarmente innovativo, e verrà preso ad esempio da molti concorrenti. L’ispirazione viene dal mondo delle auto sportive: il contatore della cronografia è applicato, anziché sul quadrante come nei cronografi tradizionali, sulla ghiera dell’orologio. In tal modo, il quadrante risulta avere una linea più pulita, sgombra da elementi diversi da sfere e indici. Anche l’assenza del datario contribuisce a rendere elegante ed essenziale il quadrante dell’Omega Speedmaster.

La leggibilità nell’Omega Speedmaster è un requisito essenziale: come suggerisce il nome, questo orologio è nato infatti per le competizioni automobilistiche, dove il pilota non ha certo tempo di cercare le informazioni su un quadrante affollato: tutto quel che serve deve essere immediatamente accessibile.

Omega Speedmaster: la fama e la robustezza

Come tutti gli appassionati sanno, la fama dell’Omega Speedmaster deriva dalla sua partecipazione alle missioni della NASA, in particolare a quelle denominate “Apollo”.

La statunitense Agenzia Nazionale per l’Aeronautica e lo Spazio decide di procurare ai propri operatori un cronografo robusto e affidabile, in grado di resistere alle sollecitazioni delle missioni più rischiose mantenendo un funzionamento impeccabile. L’Omega Speedmaster deve vedersela con un’agguerrita concorrenza.

I test della NASA, nei quali si affrontarono il Longines-Wittnauer 242T, il Rolex Daytona e l’Omega Speedmaster, vedono emergere l’Omega Speedmaster come il più robusto e affidabile dei tre orologi. Successivamente, l’Omega Speedmaster viene sottoposto ad alcune modifiche, su richiesta della NASA, come l’aggiunta di una ghiera girevole graduata sulle 24ore e l’utilizzo di pulsanti più grandi per il cronografo.

La celebre foto di Buzz Aldrin con l’Omega Speedmaster “Moonwatch”

Dopo Apollo: l’Omega Speedmaster fino ai giorni nostri

L’Omega Speedmaster, dopo il grande successo pubblicitario rappresentato dalle Missioni Apollo della NASA, diviene universalmente noto come “Moonwatch“, letteralmente “orologio lunare”, un chiaro riferimento alla sua partecipazione alla corsa allo spazio. Ancora oggi, naturalmente, questo modello di Omega si fregia dell’aura derivante da quell’epoca, con edizioni come l’Omega Speedmaster Dark Side of the Moon o l’Omega Speedmaster Silver Snoopy (un riferimento al premio conferito all’azienda orologiera dalla NASA in virtù delle prestazioni dei suoi cronografi).

L’Omega Speedmaster fa per me?

Se cercate un cronografo sportivo prestigioso, ben leggibile, realizzato con cura, l’Omega Speedmaster fa certamente per voi. Non è solo un orologio celebre per il suo passato, è un cronografo per tutti i gusti, disponibile in un’ampia gamma di versioni: con vetro zaffiro o plexi, con movimento automatico e manuale, con finitura lucida o brunita…

Un’ultima nota che farà certo piacere agli appassionati: recentemente, Omega ha reintrodotto in produzione il calibro 321, un movimento a carica manuale con cronografia con ruote a colonna che equipaggiava i primi Omega Speedmaster. Un tocco di fedeltà all’originale certamente apprezzabile per un orologio che fa della propria storia il proprio punto di forza.

Se vi è piaciuto questo articolo, iscrivetevi alla Newsletter di Chronosect (in fondo alla home page) e leggete il nostro Magazine!

 

 

Condividi l’articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on google
Share on telegram
Share on whatsapp

Vendi i tuoi preziosi al massimo del loro valore
(imparando a fotografarli)

Iscriviti alla Newsletter

Cerca il tuo orologio preferito