Perché l’orologio meccanico?

L’orologio meccanico: una scelta che guarda al futuro

L’orologio meccanico può apparire, nell’era della precisione del quarzo, una scelta anacronistica. Non può certo garantire la precisione e la robustezza di un orologio digitale, né la sua facilità di manutenzione. Richiede più cura e attenzione dell’omologo al quarzo.
Allora perché l’orologio meccanico continua ad affascinare milioni di appassionati in tutto il mondo? Le risposte a questa domanda sono molteplici, ma due sono le ragioni principali del fascino di un orologio meccanico.
Scopriamo allora perché l’orologio meccanico è antico e avveniristico ad un tempo, un viatico per i giorni a venire.

L’orologio meccanico ha bisogno di chi lo indossa

L’orologio al quarzo dipende, per il suo funzionamento, da una batteria che lo alimenta. Quando la carica della batteria si esaurisce, essa viene sostituita. Il funzionamento dell’orologio al quarzo è identico, sia che si trovi al polso, sia che giaccia dimenticato in un cassetto.
Un orologio meccanico necessita, per poter funzionare, di una fonte di energia esterna. Questa fonte di energia non può provenire che dall’uomo.
La modalità con cui avviene l’immissione di energia umana all’interno dell’orologio determina se siamo in presenza di un movimento a carica automatica o di uno a carica manuale. Il primo ricarica se stesso sfruttando il movimento del polso, il secondo richiede la rotazione di una corona di carica a intervalli periodici (usualmente, si ricarica tutte le sere).
Che l’orologio meccanico sia a carica automatica o manuale, si tratta comunque di un oggetto che non può avere un proprio funzionamento autonomo, se non viene rifornito di energia da un’azione umana.

L’orologio meccanico è uno sguardo rivolto al futuro

Per curiosa che possa sembrare questa affermazione, pochi oggetti possono dire di essere stati realizzati con la lungimiranza di un orologio meccanico.
Il movimento di orologio meccanico è composto soltanto di componenti metalliche e di rubini. Un orologio al quarzo, invece, dipende per il suo funzionamento da componenti in silicio e circuiti stampati.
Le componenti elettroniche di un orologio al quarzo sono prodotte da aziende specializzate che ne relizzano un certo numero di pezzi. Una volta terminato il periodo di produzione dell’orologio, questa componentistica non viene più prodotta, bensì rimpiazzata da una nuova serie, aggiornata, più moderna e prestante certamente, ma non la stessa. Una volta che un orologio al quarzo va fuori produzione, non può più essere riparato: quando si romperà, dovrà essere buttato.
Un orologio meccanico contiene un movimento realizzato esclusivamente con molle, ingranaggi e altri componenti in metallo, e degli elementi anti-attrito costituiti da rubini. Tutti questi componenti sono, senza esclusione, manutentabili e sostituibili. Quando l’orologio meccanico va fuori produzione, è quasi sempre possibile, soprattutto per modelli di larga diffusione, trovare i ricambi. Nel caso in cui non fosse possibile, un orologiaio potrà sempre ricostruire il ricambio partendo da zero. Esemplare il caso della maison elvetica più prestigiosa in assoluto, Patek Philippe, la quale ha una divisione di orologiai interamente dedicata a ripristinare in efficienza i pezzi più antichi prodotti dalla Casa. A questi orologiai viene innanzitutto insegnato come realizzare i propri attrezzi: quando padroneggiano la realizzazione degli utensili, passano a costruire i veri e propri ricambi. È un procedimento difficile, che solo pochi, abili artigiani riescono a completare: ma grazie alla natura dell’orologio meccanico, con mani esperte è sempre possibile riportarlo in efficienza.
Per meglio comprendere la differenza di durata potenziale fra un orologio meccanico ed uno al quarzo, basti pensare alle auto d’epoca: quelle costruite prima degli anni Settanta non contengono microprocessori. L’elettronica è limitata a un semplice spinterogeno, all’alternatore e a qualche bobina. Questi veicoli, anche quelli ottuagenari, sono sempre riparabili, e continuano a far bella mostra di sé nelle rievocazioni storiche. Le auto più recenti sono più prestanti, parche nei consumi, silenziose e meno inquinanti, grazie all’elettronica. Ma non potranno mai diventare delle classiche, perché mancheranno i ricambi per tenerle in efficienza, né sarà possibile costruire nuovamente i microprocessori che fanno funzionare le centraline da cui dipende l’efficienza di tutto il veicolo.

Patek Philippe

Conclusioni

Due connotazioni intrinseche donano all’orologio meccanico un’attrattiva intramontabile, che nessun precisissimo orologio al quarzo potrà mai scalfire. La prima è l’essere indissolubilmente legato a chi lo porta, perché senza l’energia che l’uomo sceglie di conferirgli ogni giorno, non può funzionare. La seconda è la sua durata perenne, grazie alla perfetta riparabilità e manutentabilità del suo movimento.

Un orologio meccanico non è solo uno strumento che misura il tempo: è un ponte verso il futuro.


Condividi articolo con:


Continua a leggere

Approfondimento

Rolex Air-King

Dr. N In questo articolo, andiamo alla scoperta di un orologio che divide gli appassionati di Rolex: si tratta del...
Read More
Rolex Air-King
Approfondimento

Fai da te: il Vostok Amphibia – parte 2

Dr. N Nella parte 1, ho rilevato l'esistenza di un problema di impermeabilizzazione nel Vostok Amphibia e provveduto a verificarne...
Read More
Fai da te: il Vostok Amphibia – parte 2
Altri Mondi Tecnica

Fai da te: il Vostok Amphibia – Parte 1

Dr. N Il vostro corrispondente ha avuto modo di provare di persona un orologio di cui vi ho già parlato,...
Read More
Fai da te: il Vostok Amphibia – Parte 1
Altri Mondi Approfondimento

Grand Seiko, uno sguardo d’insieme

Grand Seiko è il marchio controllato da Seiko con cui la Casa giapponese realizza le sue creazioni più pregiate. Si...
Read More
Grand Seiko, uno sguardo d’insieme
Approfondimento

Gli smartwatch sono veri orologi?

Il mercato degli orologi, negli ultimi anni, ha visto emergere un nuovo prodotto, i cosiddetti Smartwatch. Sono dispositivi indossabili, connessi...
Read More
Gli smartwatch sono veri orologi?
Investire in orologi

L’orologio di lusso, un buon investimento?

Dr. N Per molti, i prezzi degli orologi di lusso sono inaccessibili. Molti altri direbbero che, anche avendo somme corpose...
Read More
L’orologio di lusso, un buon investimento?
Approfondimento

Gli orologi subacquei e la loro influenza

Dr. N Gli orologi subacquei rappresentano un vero e proprio must nell'orologeria contemporanea. Eppure un tempo non era così. Gli orologi...
Read More
Gli orologi subacquei e la loro influenza
Approfondimento Orologi e storia

Zenith, una storia di innovazione

Dr. N Zenith è certamente uno dei grandi nomi dell'orologeria svizzera. Noto ai più per il movimento El Primero, il...
Read More
Zenith, una storia di innovazione
Approfondimento Orologi e storia Tecnica

La scienza della luminescenza

Dr. N Il cosiddetto "viraggio" dei quadranti vintage è una delle caratteristiche più ricercate dai collezionisti. Si tratta di un...
Read More
La scienza della luminescenza
Approfondimento Orologi e storia

Panerai, uno sguardo d’insieme

Panerai è oggi tra i protagonisti dell'orologeria di lusso a livello internazionale. Fa parte del Gruppo Richemont, insieme ad altri...
Read More
Panerai, uno sguardo d’insieme
Approfondimento

Il Gruppo Swatch

Dr. N Il gruppo Swatch è il maggior produttore di orologi al mondo. Con marchi come Omega, Breguet, Blancpain, Tissot...
Read More
Il Gruppo Swatch
Approfondimento Le Top 5

Field Watch – Gli orologi “campali”

Dr. N Quella dei "Field Watch", gli orologi "Da Campo", è una categoria che incontra un discreto successo tra gli...
Read More
Field Watch – Gli orologi “campali”
Approfondimento

Tudor Black Bay GMT

Dr. N Nello scorso articolo siamo andati alla scoperta dei nuovi design che hanno permesso a Tudor di rilanciare la...
Read More
Tudor Black Bay GMT
I Confronti

Tudor Black Bay, tutte le versioni

Dr. N La linea Black Bay di Tudor, lanciata nel 2012, è forse il modello che più di ogni altro...
Read More
Tudor Black Bay, tutte le versioni
Investire in orologi

I prezzi degli orologi

Dr. N Moltissime persone commettono l'errore, quando decidono di mettere in vendita un proprio orologio, di cercare il proprio modello...
Read More
I prezzi degli orologi
Tecnica

L’antishock

Dr. N Il punto più vulnerabile nel movimento di un orologio meccanico è certamente il bilanciere. I produttori di orologi...
Read More
L’antishock
Orologi e storia Tecnica

Rolex Milgauss

Dr. N Il Rolex Milgauss è un orologio tra i più anticonformisti di Rolex. Il suo quadrante blu, il vetro...
Read More
Rolex Milgauss
Tecnica

Lo scappamento

Dr. N Abbiamo visto, in un articolo precedente, qual è la fonte di energia dell'orologio meccanico: il bariletto. Proseguiamo il...
Read More
Lo scappamento
Orologi e storia Tecnica

Omega Seamaster 300

Dr. N L'Omega Seamaster 300 è un'apprezzata riedizione dell'originario Seamaster del 1957, uno dei tre segnatempo che hanno contribuito a...
Read More
Omega Seamaster 300
Orologi e storia Tecnica

Blancpain Fifty Fathoms

Molte delle invenzioni che hanno cambiato il nostro stile di vita, dal forno a microonde al computer, dalla fotocamera digitale...
Read More
Blancpain Fifty Fathoms
{"slides_column":1,"slides_scroll":1,"dots":"true","arrows":"true","autoplay":"true","autoplay_interval":2000,"speed":300}