• + 39 366 875 7570
  • Assistenza Whatsapp
  • Registrati
  • Accedi
  •      简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol

Orologi in politica: cos’hanno al polso i governanti?

Si avvicina una nuova tornata elettorale e i politici che si contendono la vittoria alle urne tornano a far parlare di sé. Non poteva mancare quindi una rassegna dei segnatempo dei potenti italiani: cosa mette al polso chi occupa gli scranni delle istituzioni romane?

Matteo Renzi: Rolex, Audemars Piguet e… Swatch

A capo di Italia Viva, l’ex Presidente del Consiglio, già segretario del PD, continua a essere al centro della scena politica italiana, nonostante le modeste dimensioni del suo partito. Oltre alla sua abilità politica, Matteo Renzi ha più volte dimostrato la sua passione per gli orologi da polso. All’inizio della sua carriera è stato infatti visto con uno Swatch di colore viola alla Leopolda, probabilmente in omaggio al colore simbolo della sua Firenze. Il viola è poi rimasto nel quadrante di un Rolex Oyster Perpetual 36mm ref.116000, uno degli orologi più portati da Renzi.

Con il passare del tempo, Matteo Renzi si è concesso un’incursione nel vintage, con un Rolex Oyster Perpetual 6084, un segnatempo di piccole dimensioni ma molto elegante. Un altro sfizio di Renzi è stato l’Audemars Piguet Royal Oak Chrono con quadrante viola a lavorazione tapisserie: si tratta dell’orologio più costoso fra quelli del fiorentino, con un prezzo di listino superiore ai ventimila euro.

Giuseppe Conte: Cartier Tank Americaine

Il due volte presidente del Consiglio Giuseppe Conte, tuttora alla guida del Movimento Cinque Stelle, porta un elegante Cartier Tank Americaine in oro giallo, con cinturino nero in alligatore. I numeri romani neri su quadrante bianco e le lancette blu a gladio sono stilemi intramontabili di questo orologio da polso a carica automatica. Il consueto cabochon, lo zaffiro blu di Cartier, adorna la corona del Cartier Tank Americaine di Conte.

Giorgia Meloni e Mario Draghi: Apple Watch

Forse per ragioni anagrafiche, forse per la scarsa propensione femminile verso l’orologio da polso, Giorgia Meloni, a capo di Fratelli d’Italia, indossa raramente un segnatempo. E quando lo fa, la sua scelta ricade su uno smartwatch, il comune Apple Watch. Una curiosità: questa scelta è condivisa anche dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, il quale ha indossato l’Apple Watch anche durante le consultazioni per la formazione del suo governo. L’ex presidente della BCE però possiede anche un Longines L615 Heritage in oro rosa, decisamente più elegante e adatto alle occasioni formali rispetto a uno smartwatch.

Matteo Salvini ed Enrico Letta: nessun orologio

Sia Matteo Salvini, segretario della Lega, che Enrico Letta, segretario del PD, condividono la scelta di non portare orologi al polso. Se questo sia dovuto alla volontà di evitare polemiche – gli orologi di Renzi avevano attirato al fiorentino le critiche di una parte della sinistra – o alla costante presenza, intorno a uomini di potere, di assistenti che possono dir loro l’ora senza la necessità di consultare personalmente un segnatempo, non è dato sapere. Fatto sta che sia Salvini che Letta non portano al polso orologi. Semmai, il leghista sembra avere una passione per i braccialetti, che indossa tanto volentieri in abito sportivo che con giacca e cravatta.

Se volete essere sempre aggiornati sulle novità del mondo dell’orologio, iscrivetevi alla newsletter di Chronosect!

Condividi l’articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on google
Share on telegram
Share on whatsapp

Vendi i tuoi preziosi al massimo del loro valore
(imparando a fotografarli)

Iscriviti alla Newsletter

Cerca il tuo orologio preferito