• + 39 366 875 7570
  • Assistenza Whatsapp
  • Registrati
  • Accedi
  •      简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol

Nuovo Rolex Submariner : Parte 1

Dr. N

In questo articolo, approfondiamo le differenze estetiche tra il Rolex Submariner 116610, la referenza in produzione fino ad agosto, e il Rolex Submariner 126610 presentato a settembre. Premettiamo che il passaggio è avvenuto nel rispetto della tradizione Rolex di continuità stilistica fra le varie generazioni dei suoi modelli, tradizione il cui inizio è databile già agli anni Sessanta, dopo la morte del fondatore Hans Wilsdorf: con la notevole eccezione del Rolex Daytona, gran parte dei modelli Rolex lanciati da allora sono evoluzioni di orologi preesistenti o che, comunque, ad essi si ispirano – come il Deepsea e il Sea-Dweller, che appaiono, stilisticamente parlando, quasi dei “potenziamenti” dell’esistente Submariner -.

Vediamo allora come le innovazioni nel solco della continuità stilistica caratterizzano anche questo passaggio di consegne nella gamma Rolex Submariner. Stilistica, si badi bene, in quanto sotto il quadrante le innovazioni sono presenti eccome: ma questa è materia di un altro articolo…

Rolex Submariner 116610 vs 126610: le differenze esteriori

Il nuovo Rolex Submariner 126610 presenta delle innovazioni estetiche caute ma di un certo interesse. Caute, in quanto stiamo pur sempre parlando di Rolex, azienda estremamente restia ad alterare modelli esistenti.

D’altronde, i risultati commerciali continuano a premiare Rolex, dunque per quale motivo dovrebbe discostarsi da stilemi apprezzati come quelli del Submariner? Meglio lavorare di fino sui particolari del Rolex forse più riconoscibile in assoluto, preservando i tratti che hanno reso il Submariner un’icona dell’orologeria contemporanea.

Come visibile nell’immagine, il Rolex Submariner 126610 presenta, rispetto al suo predecessore Rolex Submariner 116610, un diametro maggiorato di un millimetro. In realtà, il cambiamento è più contenuto: si passa infatti dai 40.5 mm del Rolex Submariner 116610 ai 40.8 mm del Rolex Submariner 126610. Variazione dunque non percepibile ictu oculi, presumibilmente decisa al fine di differenziare il Rolex Submariner 126610 dalle referenze “a cinque cifre” cui, come vedremo, si richiama sotto altri aspetti.

Un altro cambiamento del Rolex Submariner 126610 rispetto al predecessore si riscontra nella presenza di un bracciale dalla larghezza maggiorata. La scelta di ingrandirlo da 20 a 21 mm contribuisce certamente a rendere meno massiccio l’aspetto della cassa: vero che complessivamente l’orologio può risultare più “abbondante”, ma è indubbio che il rapporto cassa-bracciale, se non le larghezze assolute, contribuisca a rendere il Rolex Submariner 126610 un orologio esteticamente più filante rispetto al predecessore. La presenza di un bracciale più largo fa apparire, a confronto del bracciale stesso, più snella la cassa. A questo riguardo, contribuiscono anche le due innovazioni che stiamo per vedere.

La caratteristica esteriore del Rolex Submariner 126610 che più ha colpito gli appassionati sono senza dubbio le anse stondate. Il nuovo Rolex Submariner 126610 presenta infatti, rispetto al predecessore Rolex Submariner 116610, delle anse dalla larghezza ridotta: passano infatti da 4.3 a 3.7 mm. Non solo le anse sono più strette in punta, presentano anche una curvatura concava che contribuisce a conferire al Rolex Submariner 126610 un aspetto più snello rispetto al predecessore, ad onta dell’incremento del diametro della cassa. Le anse stondate e affinate sono state percepite dal pubblico positivamente: sono infatti apprezzate in quanto richiamo alle linee meno massicce che caratterizzavano la produzione Rolex Submariner a cinque cifre. Si veda per confronto l’immagine del Rolex Submariner 16610 riportata qui sotto.

 

Un particolare inizialmente sfuggito all’attenzione dei più è lo spessore complessivo della cassa. Il Rolex Submariner 126610 è “alto” 12.4 mm, contro i 13 del predecessore. Chi rimpiangeva la vestibilità dei Rolex Submariner a cinque cifre troverà di suo gradimento questa modifica apportata dal 126610: 0.6 mm di spessore in meno, in un orologio da polso sono facilmente percepibili, molto più rispetto agli 0.3 mm di aumento del diametro. In attesa di poterlo provare dal vivo, possiamo concludere che sulla carta il nuovo Rolex Submariner 126610 appare riavvicinarsi all’indossabilità e agli stilemi dei Rolex Submariner di una volta.

Conclusioni

Nel prossimo articolo vedremo le differenze tecniche fra il Rolex Submariner 126610 ed il Rolex Submariner 116610. Nel frattempo, fateci sapere nei commenti come la pensate sui tratti stilistici del nuovo Rolex Submariner 126610!

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti alla Newsletter di Chronosect (in fondo alla home page) e leggi il nostro Magazine!

 

 

 

 

Condividi l’articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on google
Share on telegram
Share on whatsapp

Vendi i tuoi preziosi al massimo del loro valore
(imparando a fotografarli)

Iscriviti alla Newsletter

Cerca il tuo orologio preferito