• + 39 366 875 7570
  • Assistenza Whatsapp
  • Registrati
  • Accedi
  •      简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol

L’orologio di Mario Draghi

Redazione Chronosect

Il Presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, è una figura di primissimo piano nella finanza internazionale. Un banchiere che ha sempre mantenuto, nonostante il suo potere, toni piuttosto pacati nelle sue relazioni con il pubblico e la stampa. Una figura come Mario Draghi, che tipo di orologio porta al polso? Andiamo a scoprirlo.

L’orologio “storico”: Longines Flagship Heritage Collection oro giallo

Mario Draghi, nei suoi anni alla guida della Banca Centrale Europea, ha sempre portato un unico orologio. Una scelta inusuale per un uomo dalle ampie disponibilità economiche, ma frutto probabilmente di una volontà precisa di non apparire in modo eccessivamente vistoso.

Il Presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi, da quando è diventato una figura pubblica a livello internazionale con l’ascesa ai vertici della BCE, si è sempre mostrato in pubblico con un orologio solo, un Longines Flagship Heritage Collection in oro giallo.

Si tratta di un segnatempo elegante e discreto, al cui interno è montato un valido movimento meccanico a carica automatica, il Longines L615. Si tratta di un calibro derivato da un ETA 2895-2, tramite modifica, a detta di Longines, del 90% della componentistica. Sia come sia, chi acquista un Longines Flagship Heritage mette al polso un orologio realizzato in Svizzera, con un movimento di qualità e una linea classica, che non passa di moda.

Le consultazioni senza orologio

In tempi recentissimi, Mario Draghi è stato incaricato di formare il nuovo governo. Durante le consultazioni svoltei, come di consueto, con tutti i partiti, il fido Longines Flagship non è stato visto al polso del celebre banchiere. Al suo posto, si è notato un bracciale Apple Watch – qui spieghiamo perché uno smartwatch non è definibile come orologio -. Si tratta indubbiamente di una scelta sensata per chi abbia molte notifiche da tenere sotto controllo, come probabilmente accade a un politico nella frenetica fase delle consultazioni. Confidiamo che, qualora si giunga ad un Governo Draghi nella pienezza dei poteri, potremo tornare a vedere un orologio meccanico al polso di Mario Draghi.

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci leggendo il nostro Magazine!


Condividi articolo con: