• + 39 366 875 7570
  • Assistenza Whatsapp
  • Registrati
  • Accedi
  •      简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol

Le novità Rolex presentate nel 2021 a Ginevra

Dr. N

Rolex, nell’ambito della kermesse virtuale ginevrina di Watches & Wonders 2021, ha presentato il 7 aprile i suoi nuovi modelli. Vediamo insieme le principali novità di Rolex che faranno il loro ingresso sul mercato nel 2021.

Nuovi Rolex Explorer I: le referenze 124270 e 124273

Forse l’ospite più innovativo e inatteso tra i nuovi arrivi Rolex. Il Rolex Explorer I, dopo una stagione di aumento delle dimensioni a 39 millimetri, vede il ritorno della cassa ai tradizionali 36 millimetri. Una misura che ben si addice a un orologio che, come il Rolex Explorer I, è pensato per essere un oggetto funzionale e ben leggibile. Una cassa da 36 mm garantisce al Rolex Explorer I di non essere mai fuori posto, durante l’attività sportiva come nel corso di un’occasione elegante. Non che la cassa da 39 millimetri del precedente Rolex Explorer I fosse troppo ampia, soprattutto rispetto alle mode attuali: ma è appropriato che l’Explorer I sia un orologio da 36 millimetri di diametro, per coerenza con la propria storia.

 

 

Coerenza che vale forse a compensare la scelta, decisamente non convenzionale, di introdurre il materiale Rolesor – più prosaicamente, acciaio e oro giallo – nella gamma del Rolex Explorer I. Scelta poco comprensibile da un punto di vista funzionale, dato che si applica ad un orologio pensato per l’esplorazione, dove l’oro è soltanto un materiale più facile da graffiare. Ma, trattandosi di Rolex, il nuovo Explorer I acciaio e oro verrà certamente apprezzato dal pubblico. Forse potrebbe essere un modo per attrarre l’attenzione dell’utenza femminile verso un modello, il Rolex Explorer I, tradizionalmente più richiesto dagli uomini.

Le altre novità del Rolex Explorer I 2021, referenza 124270 e 124273, sono l’applicazione di una vernice luminescente blu a lunga durata su sfere e indici e soprattutto il nuovo movimento Rolex calibro 3230, che garantisce una miglior protezione dai campi magnetici e generali migliorie alla meccanica, volte ad aumentarne l’efficienza.

Nuovo Rolex Explorer II referenza 226570

Il Rolex Explorer II compie quest’anno il mezzo secolo di vita, da quando fu presentato, nell’ormai lontano 1971. Le novità che porta in dote il nuovo modello del Rolex Explorer II, referenza 226570, sono:

  • Il nuovo movimento 3285, con spirale Parachrom blu resistente ai campi magnetici, ruota di scappamento scheletrata e altre innovazioni che consentono una maggior precisione e una miglior efficienza nello sfruttare la riserva di carica
  • Il rivestimento luminoso di sfere e indici viene ora realizzato in Chromalight, una vernice luminescente a lunga durata dalla sfumatura blu
  • La cassa è stata resa più “allungata”, sfinandola e alleggerendo le anse
  • Il bracciale viene allargato, in modo da migliorare le proporzioni generali dell’orologio, facendo a sua volta apparire per contrasto più compatta la pur grande cassa da 42 millimetri
  • Spariscono le sfere “fantasma”, ossia le lancette con la prima parte nera che paiono fluttuare sul quadrante. Ora le sfere sono completamente colorate
  • Il quadrante nero diventa lucido

Grande assente dal nuovo Rolex Explorer II è stata la lunetta in ceramica, prevista da molti, noi stessi inclusi – e per questo facciamo pubblica ammenda-. Evidentemente Rolex ha ritenuto che per un tool watch, come il Rolex Explorer II vuole essere, la lunetta in ceramica, resistente ai graffi ma fragile riguardo agli urti più violenti, non sia indicata.

 

I nuovi quadranti di Daytona e Datejust

Rolex ha presentato dei nuovi quadranti meteorite per il Rolex Daytona.  I quadranti meteorite sono ricavati da frammenti di uno di questi corpi celesti caduto in Namibia. Rolex non è la sola ad adoperare il meteorite di Gibeon a fini estetici: da millenni infatti le popolazioni indigene della Namibia impiegano tali materiali nella realizzazione di monili. Questo particolare materiale  garantisce l’unicità di ogni quadrante, grazie ai suoi cristalli disposti in un ordine particolare, detto “figure di Widmanstätten”. 

Altri quadranti presentati da Rolex sono stati quelli per il Datejust 36, con decorazione dorata scanalata o verdi a foglia di palma.

Nuovo Rolex Oyster Perpetual Lady‑Datejust

Il nuovo Rolex Oyster Perpetual Lady‑Datejust con rivestimento in diamanti si presenta come un gioiello da polso per donna. Oltre mille brillanti tra cassa, quadrante e bracciale President in oro giallo donano a questo modello dalla piccola cassa – 28 millimetri – una notevole luce, ideale per valorizzare i sottili polsi muliebri delle signore che lo indosseranno.

Esce infine di produzione il Rolex 15200, ossia il Rolex Oyster Perpetual Date, dal diametro di 34 millimetri, misura che evidentemente non era più gradita al pubblico. Il segmento di mercato degli orologi sportivi eleganti rimane comunque presidiato dal Rolex Oyster Perpetual Datejust nelle sue declinazioni da 31, 36 e 41 millimetri.

Nuovi Rolex a Ginevra 2021: tiriamo le somme

Le scelte di Rolex riguardo i nuovi modelli da presentare a Ginevra 2021 sono state piuttosto conservatrici. In un contesto come quello della crisi economica causata dalle misure governative prese a seguito della diffusione del Coronavirus, gli orologi Rolex sono visti come un bene rifugio la cui domanda, lungi dall’affievolirsi, accelera. Pertanto è ragionevole attendersi che un’azienda come Rolex, che si sente spesso dire dai clienti “Perché non si trovano i Rolex nuovi, se non con tempi di attesa lunghissimi?” non pensi certo a stravolgere la produzione attuale, che gode di un’accoglienza a dir poco entusiasta da parte del pubblico.

Tuttavia, anche a costo di offrire un bersaglio polemico, troviamo opportuno rilevare come Rolex abbia fatto una scelta rinunciataria. In particolare, il cinquantesimo anniversario dell’Explorer II poteva essere l’occasione per introdurre dei caratteri di novità in un orologio che molti vedono ancora come “il fratello povero del GMT”. Non trattandosi di uno dei “mostri sacri” di Rolex, come invece sono il Daytona, il Submariner, il GMT e il Datejust, si potrebbero ben azzardare dei nuovi materiali, come il titanio, dei nuovi colori del quadrante, come il grigio ardesia, un bracciale in gomma Oysterflex, insomma, qualche sperimentazione più “sostanziosa”. Anche solo offrire nuovamente il Rolex Explorer II nel diametro di 40 millimetri, magari affiancando e non sostituendo il modello con la cassa da 42, sarebbe una scelta interessante trattandosi di un orologio che fa da congiunzione tra gli sportivi “massicci” come il Rolex Submariner, di cui ha la robustezza, e gli sportivi eleganti come Rolex Daytona e Rolex Datejust, con cui condivide la portabilità – sotto la camicia, il Rolex Explorer II scivola bene, grazie all’assenza di zigrinature e ghiere girevoli -.

Se vi è piaciuto questo articolo, continuate a seguirci leggendo il nostro Magazine!

Le foto utilizzate in questo articolo sono prese dal sito ufficiale Rolex

Condividi l’articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on google
Share on telegram
Share on whatsapp

Vendi i tuoi preziosi al massimo del loro valore
(imparando a fotografarli)

Iscriviti alla Newsletter

Cerca il tuo orologio preferito