• + 39 366 875 7570
  • Assistenza Whatsapp
  • Registrati
  • Accedi
  •      简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol

Come usare un orologio subacqueo

Un orologio subacqueo, oggi, è considerato un classico dell’orologeria. Non è sempre stato così: all’inizio della loro storia, negli anni Cinquanta, questi segnatempo erano considerati strumenti per professionisti, non orologi di classe da indossare in ogni occasione.

Oggi andare in giro con un orologio subacqueo al polso non rappresenta più una stravaganza, anzi: i modelli sportivi sono tra i più venduti dalle rispettive Maisons, come dimostra il successo di segnatempo quali il Rolex Submariner o il Patek Philippe Nautilus.

Un orologio subacqueo è versatile, ma richiede alcune accortezze per sfruttare al meglio le sue doti. Scopriamo assieme come usare un orologio subacqueo.

L’orologio subacqueo: le funzionalità

Una caratteristica degli orologi subacquei che salta subito all’occhio è la ghiera girevole unidirezionale. Nasce per permettere, nelle immersioni subacquee, di misurare il minutaggio residuo. Questo consente di non rimanere senza ossigeno nella fase di risalita e decompressione.

Anche fuori dall’acqua la ghiera girevole risulta utile. Infatti, solitamente le ghiere sono realizzate in modo da avere 120 scatti: questo permette di misurare intervalli fino al mezzo minuto di errore e fino a sessanta minuti di durata, o intervalli fino a 12 ore con una precisione di sei minuti. In situazioni quotidiane, la ghiera girevole può risultare utile per misurare un tempo di cottura – puntando la ghiera girevole sulla sfera dei minuti -, o in estate la durata dell’esposizione al sole quando ci si abbronza, per evitare scottature – puntando la ghiera girevole sulla sfera delle ore -. Un ulteriore uso della ghiera girevole può essere quello di misurare un secondo fuso orario: non è molto intuitivo, ma posizionando l’indicatore delle ore 12 alle 10, ad esempio, la lancetta delle ore indicherà sul quadrante – poniamo – le 9, e sulla ghiera le 11. Ovviamente questo “trucco” funziona se la ghiera presenta suddivisioni ben distinguibili in corrispondenza delle ore.

Un’altra caratteristica di grande interesse degli orologi subacquei è il bracciale metallico. Rispetto a un cinturino, il bracciale resiste meglio a sudore, acqua e agenti esterni di varia natura. Per chi lavora sporcandosi le mani, un orologio subacqueo è una scelta più valida rispetto a uno tradizionale. Naturalmente, l’orologio subacqueo è impermeabile: la vantaggiosità di questa caratteristica nella vita quotidiana è facilmente intuibile dal lettore.

L’orologio subacqueo: l’estetica

Siamo in un’epoca in cui l’estetica è più che mai soggettiva: basta entrare in una galleria dove viene esposta la c.d. arte moderna e si comprende come i canoni di bellezza che hanno retto per millenni la nostra civiltà siano oggi bellamente ignorati, allo stesso modo di molte altre regole e princìpi. Non è questa la sede per una disamina sulle ragioni di un tale disordine, che in altre culture sarebbe definito un «Kali Yuga», ma possiamo almeno tracciare qualche linea per ricordare, anzitutto a noi stessi, che almeno nell’orologeria meccanica, àmbito dell’umano scibile che come pochi coniuga tecnica e arte, esistono sempre e comunque dei limiti.

Un orologio subacqueo di lusso come il Rolex Submariner può essere portato, oggi come oggi, praticamente in qualunque occasione. Tuttavia, se si viene invitati in un contesto realmente elegante, non si può trascurare il fatto che, soprattutto nelle sue versioni moderne, un Rolex Submariner non è comparabile alla snellezza di un Rolex Datejust o di un Rolex DayDate, per non parlare di un Calatrava di Patek Philippe. Se proprio non si vuole rinunciare allo sportivo in acciaio, è consigliabile rivolgersi in casi come questi a grandi classici quali il Patek Philippe Nautilus o l’Audemars Piguet Royal Oak.

Un orologio subacqueo, per sua natura, è sporgente e ha una ghiera che sporge, tendendo a incastrarsi nei polsini delle camicie. Aspetto da non sottovalutare se ci si veste spesso con eleganza.

L’orologio subacqueo: fa per me?

Ci sentiamo abbastanza sicuri nel rispondere a questa domanda: sì. Che voi siate collezionisti di lungo corso e vogliate aggiungere ai vostri orologi un raffinato subacqueo di lusso, o che siate alla ricerca del vostro primo segnatempo meccanico e pensiate che un orologio subacqueo economico faccia al caso vostro – e probabilmente sì, fa al caso vostro -, c’è un diver per ogni esigenza. Mai come oggi l’offerta dei produttori è vasta: godetevela!

Condividi l’articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on google
Share on telegram
Share on whatsapp

Vendi i tuoi preziosi al massimo del loro valore
(imparando a fotografarli)

Iscriviti alla Newsletter

Cerca il tuo orologio preferito