• + 39 366 875 7570
  • Assistenza Whatsapp
  • Registrati
  • Accedi
  •      简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol

Cinque domande a… Praitano Gioielli

Chronosect da sempre si impegna a dare visibilità a commercianti e orologiai italiani, seguendo l’idea che solo un rapporto diretto con il cliente possa instaurare fiducia tra chi compra e chi vende.Abbiamo parlato con Praitano Gioielli, un’attività presente da quarant’anni nel panorama delle gioiellerie italiane.

Chi siete e da quanto tempo lavorate nel settore?

Mi chiamo Nicola Praitano. Ho imparato il mestiere sin da giovane, quando nel 1995 ho cominciato a lavorare nella gioielleria di famiglia – fondata nel 1978 – in Folgaria, come orologiaio. Poi sono diventato il titolare, ampliando quindi le mie mansioni dalla pratica della revisione orologiera – che continuo a effettuare di persona – all’aspetto più commerciale e di gestione dell’attività. Sempre negli anni Novanta ho iniziato a muovermi fra Italia e Gran Bretagna, acquistando al mercato dell’usato londinese – la famosa Bond Street – esemplari di Rolex ben messi, revisionandoli e rivendendoli qui in Italia. Era il periodo in cui ancora non esisteva un vero e proprio mercato dell’usato in Italia, a differenza di oggi. Oggi nel gestire la gioielleria qui a Salò sono validamente affiancato da mia moglie.

Credo molto nella qualità. Se un orologio è bello, in buone condizioni, meccanicamente sano, non mi rimane a lungo in vetrina: ho ben poco magazzino. Salò è sul Lago di Garda, dunque il turismo, incluso quello straniero, è sempre stato importante nelle mie vendite. Date le presenti restrizioni, il mio ambito commerciale è tornato a gravitare sulla clientela locale, con cui per fortuna ho sempre tenuto ottimi rapporti. La richiesta, nonostante i prezzi in aumento, è sempre piuttosto forte, soprattutto per i Rolex. Quanto al vintage, devo dire che la difficoltà è più trovare i pezzi che mi chiedono che non venderli, quindi anche qui non vi sono certo problemi di domanda.

Vi concentrate più sul gioiello o sull’orologio?

In negozio metà delle vetrine sono di gioielli. Lavoro con le pietre montate, sono concessionario World Diamond Group, una società di gioielleria vicentina, quindi mi arrivano gioielli già completi. Il gioiello va sempre venduto, però è diverso dall’orologio perché a differenza di quest’ultimo non è altrettanto “veloce“. Il gioiello, per noi, rappresenta una integrazione del fatturato, una possibilità in più a fine anno di far quadrare i conti. Quanto alla domanda, bisogna dire che per i gioielli sopra i cinquemila euro, penso ad alcuni bracciali in diamanti, essa rimane molto forte. Non è quindi un settore che intendiamo smettere di presidiare, anche perché il diamante ha un’importanza emotiva non secondaria, è sempre molto bello vendere una pietra di qualità.

La piattaforma Chronosect come può essere utile alla vostra attività?

Mi piace la scelta di dare spazio ai laboratori come ai negozianti, al gioiello come all’orologio, trovo che sia utile e lungimirante. Sono molto soddisfatto dell’App Chronosect: la chat mi ha dato ottime soddisfazioni, ho già avuto modo di acquistare quattro o cinque orologi.

Tutto quel che ho comprato è risultato identico, una volta giunto in negozio, a quanto visto nelle foto e in descrizione. Anche la fatturazione è tempestiva, l’ultima è arrivata ad appena un giorno di distanza dall’acquisto. Questo è possibile grazie al fatto che all’App hanno accesso soltanto i Venditori Certificati, ossia professionisti che Chronosect ha selezionato. Avere a che fare con professionisti seri e affidabili è un grande vantaggio nel nostro settore, e ritengo che Chronosect abbia uno spazio importante nel futuro della mia attività, anche per allargare ad una clientela più ampia il mio mercato.

Rapporto con il cliente: l’assistenza post vendita in laboratorio può aiutare a fidelizzare il cliente?

Io essendo orologiaio ho una marcia in più, direi. Infatti, tutto quel che vendo l’ho prima controllato io, personalmente. Questo consente a me di essere certo di non avere sorprese, e al cliente che mi conosce dà la tranquillità che il suo Rolex vintage funzionerà alla perfezione e verrà, in caso di problemi, ripristinato in condizione di funzionare da una persona in cui egli ripone fiducia. Io ho la serenità di una revisione fatta a regola d’arte per ogni orologio che vendo, perché l’orologio lo revisiono io!

Ritengo imprescindibile, per chi lavora sull’orologeria, avere a disposizione un laboratorio di assistenza. Anche per questo è intelligente la scelta della Piattaforma Chronosect di mettere a disposizione una rete di Laboratori Certificati cui sia il commerciante che non abbia un laboratorio proprio, che il commerciante che magari ha venduto un orologio per corrispondenza e preferisce farlo sistemare nella città in cui vive il cliente anziché sobbarcarsi la spedizione presso la propria attività, sia infine il semplice privato, possa rivolgersi con fiducia.

Mi è capitato addirittura che un cliente mi abbia portato un orologio comprato altrove e, al mio consiglio di far risolvere in garanzia e gratuitamente il problema da chi glie lo aveva venduto, mi ha ribattuto che preferiva farlo revisionare a pagamento dal sottoscritto. Ecco, questo dà un’idea dell’importanza del rapporto di fiducia con il cliente nell’ambito dell’assistenza di laboratorio…

Ci racconti come va il mercato e quali sono le maggiori soddisfazioni professionali per un commerciante come lei.

Sino a tre o quattro anni fa, mettendo in vetrina un Rolex Air-King o un Datejust, non passava molto tempo prima che andasse venduto, il suo mercato l’aveva. Per non parlare dei Precision a carica manuale con cinturino in pelle che trattavo fino a quindici anni fa… Ecco, col tempo il cliente è diventato più esigente, più pignolo anche, vuole soprattutto i Rolex sportivi in ottime condizioni. Personalmente non amo trattare certi orologi che vengono venduti al doppio del listino, piuttosto preferisco lavorare sul vintage; detto questo, anche nel settore del vintage c’è una forte richiesta di orologi di qualità, ben tenuti.

Per il 2021 sono ottimista, il tipo di prodotto che tratto è molto richiesto dal mercato. La soddisfazione maggiore per me è quando un cliente entra in negozio e mi dice di essere arrivato qui perché ha sentito parlare bene della mia professionalità, come nel caso di quell’acquirente che ha scelto di pagare una revisione da noi anziché avvalersi dell’assistenza gratuita.

 

Per entrare in contatto con Praitano Gioielli, clicca qui.

Condividi l’articolo:
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on google
Share on telegram
Share on whatsapp

Vendi i tuoi preziosi al massimo del loro valore
(imparando a fotografarli)

Iscriviti alla Newsletter

Cerca il tuo orologio preferito